lunedì 14 gennaio 2008

Ciao amici!
Come state? spero bene, io benone, ho appena visto il mio amoreeeeeee
A proposito, vi propongo di trattare questo argomento, come vivere il rapporto con l'altro sesso? E, lìaltro sesso come vive le vostre disabilità, i vostri limiti?
baci a tutti
Fla

9 commenti:

Luigi ha detto...

az... alla faccia dell'argomento!!!
Ho già i mie problemi a parlarne con mio figlio (7 anni)adesso tu mi porti in un altro labirinto.
Comunque: penso che non bisogna trattare questo tema partendo dal discorso disabilità o meno. L'amore è amore se c'è c'è e punto!! Quindi tutto il resto è relativo e chi vuole immergersi in una discussione e disquisire, vuol dire che probabilmente non sa cos'è l'amore. L'amore non ha colore, non ha gambe, non ha braccia ecc. l'amore è amare e basta!

Il Filo Creativo di Flavia ha detto...

ciao! era per dare un po di animazione!
Caro fratellino, questo è quello che dovrebbero dire tutti.. l'amore è amore e basta e la disabilità non dovrebbe centrare..
ma tanti, troppi, non la pensano cosi! Io ci ho messo 23 anni a trovare un uomo ke capisse che sono una donna anche io...

Anonimo ha detto...

ciao a tutti,
sono paola,un'amica di lunga,lunga data di fla...
non ho un problema grave,zoppico un po',sono considerata carina ed intelligente,eppure già questo mi ha creato problemi...ho 20anni per cui non posso parlare di innumerevoli esperienze,ma la disabilità fa paura,allontana e crea muri,inutile nascondersi dietro ad un dito...quante volte mi è stato detto"eri perfetta,ma..."
sono fidanzata da 3 mesi con un ragazzo splendido che mi dice di volermi per come sono e che si dimentica del mio problema quando sta con me,ma questa,purtroppo è un'eccezione,non una regola...

Il Filo Creativo di Flavia ha detto...

ciao paoletta!

Il Filo Creativo di Flavia ha detto...

hai ragione stella, hai toccato un punto dolente " la paura della disabilità, paura da parte degli altyri ma anche spesso,pauraq da parte nostra dei nostri limiti, vi va di parlarne?
per quanto riguarda l'amoore, quante volte anche a me frasi del tipo "sei bella ma... peccato, oppure "non me la sento , "è troppo evidente il tuo handicap" fino ad arrivare alla frase "ma, riesci a fare sesso", che tristezza ragazzi, e che ignoranza!
Da tre anni vivo però una fantastica storia, con chi ha capito che un disabile può amare ed essere amato, con chi ha saputo fare del mio handicap quasi, "la cosa speciale" , facendomi dimenticare il mio problema e dandomi una incredibile voglia di lottare... la stessa voglia per cui è nato il filo...
grazie amore, di regalarmi un sogno ogni volta che mi abbracci
ti amo

luigi.azzalin ha detto...

Non so, mi sento da un lato spiazzato ma dall'atro, mi sento di dire: Ok disabile perchè si vede che ho un "problema" Paoletta è un attimino glaudicante e Flavietta mi chiede di prestarle un braccio. Non è per minimizzare, ma...... e allora!!!!! Finchè una persona è capace di intendere e di volere, l'unica cosa che bisogna fare è offrirgli i mezzi per fare e volere. Tutto il resto è "noia". Come ben diceva quello la "la madre degli stolti è sempre feconda". Lavoriamo per cercare di sterilizzarla. :-))

Il Filo Creativo di Flavia ha detto...

eh eh eh... speriamo ke la madre degli ignoranti vada in meno pausa e siano in aumento i "E allora!!!!!!!!!"
O come dice il mio amore "giochiamo al trenino, e usiamo il firello per metterci le giacche"

paola* ha detto...

è bello sapere che c'è ancora chi dice"e allora???",dal canto mio sto benissimo con me stessa e se ho avuto,come tutti,momentacci è stato per altrimotivi...
un bacio

Luigi ha detto...

Non vorrei essere mal compreso, la questione non è minimizzare, o voler nascondere i problemi, l'importante, secondo il mio modesto punto di vista, è darsi un obiettivo per affrontare i problemi delle persone, che, molte volte non per causa loro, vivono situazioni di disagio.
Comunque una buona notizia, visto che sono il Segretario adempio al mio compito. "Il Filo Creativo di Flavia ONLUS" è nato il 23/01/2008, vi aspettiamo numerosi come: soci - sostenitori - volontari - collaboratori.